RICETTARIO DEL BRUTTO VERO

Ed eventuali, dal calcio alla tassonomia
Post Reply
User avatar
Varg
Amante dei viaggi in Svizzera con Marco
Reactions:
Posts: 6345
Joined: 17 Aug 2018 13:26

RICETTARIO DEL BRUTTO VERO

Post by Varg » 30 Sep 2018 16:09

Visto che, come giustamente dice il Maestro, il cibo è uno dei pochi piaceri nella vita di un brutto, ho pensato di aprire questa discussione dove potremo postare le nostre ricette, di piatti già conosciuti oppure inventati da noi, per condividerle con gli altri incel desiderosi di sopperire alla propria vita sentimentale di merda con una buona mangiata. Ovviamente mi aspetto di vedere i manicaretti di Big Jim e i piatti a base di insetti di Risorto.
Comincio con la mia famosa carbonara.

INGREDIENTI PER UNA PERSONA (tanto siamo brutti, mangiamo da soli):

100 grammi di spaghetti (o quanti ne mangiate voi di solito a pasto, se volete abbondare fate 200 o più, io in genere uso gli spaghetti n.5 Barilla)
1 uovo fresco (importante: il numero di uova da utilizzare varia in base ai grammi di pasta, io in genere uso un uovo ogni 100 grammi, ovvero per 200 grammi di pasta 2 uova, per 300 grammi di pasta 3 uova e così via, la ricetta "classica" prevederebbe di usare solo il tuorlo ma io me ne sbatto il cazzo e uso pure l'albume per legare meglio)
1/2 confezione di pancetta affumicata (o guanciale se siete romani puristi rompicazzo, per quanto riguarda la pancetta la quantità varia sempre in base ai grammi di pasta calati, per la marca scegliete quella che preferite, l'importante è che non sia dolce)
parmigiano a piacere (o pecorino se siete romani rompicazzo)
pepe nero macinato a piacere

PREPARAZIONE:

Anzitutto iniziate preparando il condimento: prendete un piatto fondo abbastanza capiente in base alla quantità di pasta che avete intenzione di consumare e sbattetevi l'uovo (o le uova) con il parmigiano (o il pecorino, io in questa fase ne metto due cucchiaiate) e una spolverata di pepe nero macinato a piacere.
Dopo che avete fatto, mettete al fuoco la pentola con l'acqua e quando inizia a bollire metteteci due cucchiai di sale e gli spaghetti (io li spezzo per poterli mescolare meglio, voi potete metterli interi). Importante: mescolate spesso gli spaghetti durante la cottura per evitare che si attacchino e diventino una merda immangiabile.
Nel frattempo, quando gli spaghetti arrivano circa a metà cottura, mettete a cuocere la pancetta (o il guanciale) e spegnete la fiamma appena finisce di rosolare per bene.
Appena la pasta è al dente (o comunque prima che si scuocia) scolate l'acqua della pentola nel lavandino e mettete gli spaghetti a riposare nello scolapasta per MENO DI UN MINUTO (se no diventano colla) e poi unitela al condimento che avete preparato in precedenza: questo eviterà che l'uovo diventi grumoso a causa del calore.
A questo punto mettete altri due cucchiai di parmigiano (o pecorino) e un'altra spolverata di pepe nero macinato, mescolate e aggiungete la pancetta dalla padella, il risultato dovrebbe essere più o meno questo:

Image

Buon appetito!
«Kinder, Küche, Kirche» (proverbio tedesco)

«Gli ebrei ci hanno sottratto la donna con le loro formule sulla democrazia sessuale. Noi, i giovani, dobbiamo metterci in marcia per uccidere il drago e poter riconquistare nuovamente la cosa più sacra al mondo: la donna come vergine e ancella» Gottfried Feder

User avatar
wizard
Esperimento fallito di Mike Mew
Reactions:
Posts: 5453
Joined: 14 Aug 2018 00:05
Location: Sotto la soglia

Re: RICETTARIO DEL BRUTTO VERO

Post by wizard » 30 Sep 2018 16:52

Varg wrote:
30 Sep 2018 16:09
A questo punto mettete altri due cucchiai di parmigiano (o pecorino)
aaaaaaaaaaaaaaaaaaaa rossonero triggered, "sono due cose diversissime" cit, immagino ne usciranno due piatti COMPLETAMENTE diversi

User avatar
Varg
Amante dei viaggi in Svizzera con Marco
Reactions:
Posts: 6345
Joined: 17 Aug 2018 13:26

Re: RICETTARIO DEL BRUTTO VERO

Post by Varg » 30 Sep 2018 16:54

wizard wrote:
30 Sep 2018 16:52
Varg wrote:
30 Sep 2018 16:09
A questo punto mettete altri due cucchiai di parmigiano (o pecorino)
aaaaaaaaaaaaaaaaaaaa rossonero triggered, "sono due cose diversissime" cit, immagino ne usciranno due piatti COMPLETAMENTE diversi
Beh in questo forse non avrebbe tutti i torti visto che il pecorino (più piccante) conferisce alla carbonara un gusto abbastanza diverso rispetto al parmigiano (più dolce) :tongue:
«Kinder, Küche, Kirche» (proverbio tedesco)

«Gli ebrei ci hanno sottratto la donna con le loro formule sulla democrazia sessuale. Noi, i giovani, dobbiamo metterci in marcia per uccidere il drago e poter riconquistare nuovamente la cosa più sacra al mondo: la donna come vergine e ancella» Gottfried Feder

User avatar
Teomondo Scrofalo
Esperimento fallito di Mike Mew
Reactions:
Posts: 5807
Joined: 05 Sep 2018 17:53

Re: RICETTARIO DEL BRUTTO VERO

Post by Teomondo Scrofalo » 30 Sep 2018 17:14

Thread delizioso in ogni senso.
"Tutta l'infelicità degli uomini ha origine in un semplice fatto: non sono capaci di starsene tranquilli nella loro stanza" - B. Pascal

User avatar
Teomondo Scrofalo
Esperimento fallito di Mike Mew
Reactions:
Posts: 5807
Joined: 05 Sep 2018 17:53

Re: RICETTARIO DEL BRUTTO VERO

Post by Teomondo Scrofalo » 30 Sep 2018 17:21

Io comunque metterei questa discussione in "miglioramento interiore" in quanto con la pancia piena si tende a stare meglio anche a livello psicologico.
"Tutta l'infelicità degli uomini ha origine in un semplice fatto: non sono capaci di starsene tranquilli nella loro stanza" - B. Pascal

User avatar
Skin
Via col mento
Reactions:
Posts: 1695
Joined: 14 Aug 2018 23:46

Re: RICETTARIO DEL BRUTTO VERO

Post by Skin » 30 Sep 2018 17:44

Oggi pranzo da brutto vero: polenta taragna, gorgonzola, salsiccia e peperoni. Tutto annaffiato da un buon nebbiolo.

User avatar
ogon-bat
Ragazzo illuso da Brotzu
Reactions:
Posts: 3131
Joined: 17 Aug 2018 14:40

Re: RICETTARIO DEL BRUTTO VERO

Post by ogon-bat » 30 Sep 2018 18:03

In ogni caso, ingredienti solo per una persona. Tassativo!
Il segreto di ogni bene chi l'ha in tasca se lo tiene

User avatar
Risorto
Garzone nella bottega del Marianetti
Reactions:
Posts: 4318
Joined: 18 Aug 2018 19:48

Re: RICETTARIO DEL BRUTTO VERO

Post by Risorto » 30 Sep 2018 18:10

Vergognoso rompere gli spaghetti.

Lombrichi all'erba cipollina.
Andate fuori in una mattinata umida, meglio se la notte prima ha piovuto. Li vedete proprio lì, al suolo, mentre tutti li calpestano, li schifano, alcuni nemmeno li guardano. Ma loro sempre lì sono. I lombrichi, orribili e striscianti, senza ossa facciali, i nostri fratelli.
Prendete un'abbondante quantità di lombriconi da terra e lavateli bene sotto l'acqua corrente. Poi teneteli per alcune ore in un recipiente in cui verserete mezzo bicchiere d'acqua. Chiudete e bucherellate il coperchio. Cambiate l'acqua e lavate i lombrichi più volte, finchè non cagheranno più terra.
Una volta pronti metteteli da parte, rigorosamente vivi.
Uscite al boschetto più vicino e procuratevi dell'erba cipollina selvatica, bella verde e croccantina. Lavate bene, tritate finemente e soffriggete in olio d'oliva. L'erba cipollina diventa croccante e rilascia un buon sapore selvatico sull'olio. Ora sacrificate i vostri fratelli e gettateli vivi nell'olio bollente. Osservate la scena con attenzione perchè quello rappresente il vivere del brutto. Fateli crepare in fretta e saltateli velocemente nella padella. Non vanno stracotti, ma cotti rapidamente in stile fusion.
Servite su un bel piatto di plastica.
<<Siamo andati per ammazzarlo e abbiamo trovato la moglie. Abbiamo dovuto ammazzare anche la moglie. Mannaggia la miseria:a volte sei costretto ad ammazzare gente che non c'entra >> Angelo Izzo riguardo all'omicidio del boss romano Pietro Castellani, detto Er Bavoso.

User avatar
Varg
Amante dei viaggi in Svizzera con Marco
Reactions:
Posts: 6345
Joined: 17 Aug 2018 13:26

Re: RICETTARIO DEL BRUTTO VERO

Post by Varg » 30 Sep 2018 18:12

ogon-bat wrote:
30 Sep 2018 18:03
In ogni caso, ingredienti solo per una persona. Tassativo!
Beh fra parentesi ho scritto le variabili :)) in pratica bisogna aggiungere un uovo ogni 100 grammi di pasta, e fino a 200 grammi mezza confezione di pancetta continua ad andare bene. Ovvio che poi aumentando i grammi di pasta bisogna anche aumentare le quantità di parmigiano o pecorino che si aggiungono.
«Kinder, Küche, Kirche» (proverbio tedesco)

«Gli ebrei ci hanno sottratto la donna con le loro formule sulla democrazia sessuale. Noi, i giovani, dobbiamo metterci in marcia per uccidere il drago e poter riconquistare nuovamente la cosa più sacra al mondo: la donna come vergine e ancella» Gottfried Feder

Stafilococco
Principe dei retrusi
Reactions:
Posts: 2896
Joined: 14 Aug 2018 13:49

Re: RICETTARIO DEL BRUTTO VERO

Post by Stafilococco » 30 Sep 2018 18:19

Risorto wrote:
30 Sep 2018 18:10
Vergognoso rompere gli spaghetti.

Lombrichi all'erba cipollina.
Andate fuori in una mattinata umida, meglio se la notte prima ha piovuto. Li vedete proprio lì, al suolo, mentre tutti li calpestano, li schifano, alcuni nemmeno li guardano. Ma loro sempre lì sono. I lombrichi, orribili e striscianti, senza ossa facciali, i nostri fratelli.
Prendete un'abbondante quantità di lombriconi da terra e lavateli bene sotto l'acqua corrente. Poi teneteli per alcune ore in un recipiente in cui verserete mezzo bicchiere d'acqua. Chiudete e bucherellate il coperchio. Cambiate l'acqua e lavate i lombrichi più volte, finchè non cagheranno più terra.
Una volta pronti metteteli da parte, rigorosamente vivi.
Uscite al boschetto più vicino e procuratevi dell'erba cipollina selvatica, bella verde e croccantina. Lavate bene, tritate finemente e soffriggete in olio d'oliva. L'erba cipollina diventa croccante e rilascia un buon sapore selvatico sull'olio. Ora sacrificate i vostri fratelli e gettateli vivi nell'olio bollente. Osservate la scena con attenzione perchè quello rappresente il vivere del brutto. Fateli crepare in fretta e saltateli velocemente nella padella. Non vanno stracotti, ma cotti rapidamente in stile fusion.
Servite su un bel piatto di plastica.
Peccato per quelli che pensano che tu stia scherzando.

User avatar
Risorto
Garzone nella bottega del Marianetti
Reactions:
Posts: 4318
Joined: 18 Aug 2018 19:48

Re: RICETTARIO DEL BRUTTO VERO

Post by Risorto » 30 Sep 2018 18:26

Stafilococco wrote:
30 Sep 2018 18:19
Risorto wrote:
30 Sep 2018 18:10
Vergognoso rompere gli spaghetti.

Lombrichi all'erba cipollina.
Andate fuori in una mattinata umida, meglio se la notte prima ha piovuto. Li vedete proprio lì, al suolo, mentre tutti li calpestano, li schifano, alcuni nemmeno li guardano. Ma loro sempre lì sono. I lombrichi, orribili e striscianti, senza ossa facciali, i nostri fratelli.
Prendete un'abbondante quantità di lombriconi da terra e lavateli bene sotto l'acqua corrente. Poi teneteli per alcune ore in un recipiente in cui verserete mezzo bicchiere d'acqua. Chiudete e bucherellate il coperchio. Cambiate l'acqua e lavate i lombrichi più volte, finchè non cagheranno più terra.
Una volta pronti metteteli da parte, rigorosamente vivi.
Uscite al boschetto più vicino e procuratevi dell'erba cipollina selvatica, bella verde e croccantina. Lavate bene, tritate finemente e soffriggete in olio d'oliva. L'erba cipollina diventa croccante e rilascia un buon sapore selvatico sull'olio. Ora sacrificate i vostri fratelli e gettateli vivi nell'olio bollente. Osservate la scena con attenzione perchè quello rappresente il vivere del brutto. Fateli crepare in fretta e saltateli velocemente nella padella. Non vanno stracotti, ma cotti rapidamente in stile fusion.
Servite su un bel piatto di plastica.
Peccato per quelli che pensano che tu stia scherzando.
Siamo quello che mangiamo.

p.s. non dimenticherò mai la tua dieta estrema a base di 3kg di pasta al giorno per diventare un toro e poi crepare per diabete tutto nel giro di 4 settimane!
<<Siamo andati per ammazzarlo e abbiamo trovato la moglie. Abbiamo dovuto ammazzare anche la moglie. Mannaggia la miseria:a volte sei costretto ad ammazzare gente che non c'entra >> Angelo Izzo riguardo all'omicidio del boss romano Pietro Castellani, detto Er Bavoso.

Stafilococco
Principe dei retrusi
Reactions:
Posts: 2896
Joined: 14 Aug 2018 13:49

Re: RICETTARIO DEL BRUTTO VERO

Post by Stafilococco » 30 Sep 2018 18:28

Sono una delusione risorto, ora sto facendo una dieta a base di kinder cereali e cioccolata varia + coca cola e succhi di frutta, creperò lo stesso di diabete tra poco, però sicuramente non diventerò un toro, mi servono quelle poche endorfine che produce il mio cervello in risposta a questi cibi per tenermi in vita...

User avatar
Risorto
Garzone nella bottega del Marianetti
Reactions:
Posts: 4318
Joined: 18 Aug 2018 19:48

Re: RICETTARIO DEL BRUTTO VERO

Post by Risorto » 30 Sep 2018 18:38

Se non vuoi impazzire puoi bere acqua e zucchero, lo pesi in base alla necessità. Così in un sorso hai tutti il glucosio che vuoi, ma occhio alla glicemia. Ci sta farlo prima di una sessione di pesi intensa.
<<Siamo andati per ammazzarlo e abbiamo trovato la moglie. Abbiamo dovuto ammazzare anche la moglie. Mannaggia la miseria:a volte sei costretto ad ammazzare gente che non c'entra >> Angelo Izzo riguardo all'omicidio del boss romano Pietro Castellani, detto Er Bavoso.

rossoneroforever
Ragazzo deluso dal minoxidil
Reactions:
Posts: 7991
Joined: 14 Aug 2018 16:35

Re: RICETTARIO DEL BRUTTO VERO

Post by rossoneroforever » 30 Sep 2018 18:45


rossoneroforever
Ragazzo deluso dal minoxidil
Reactions:
Posts: 7991
Joined: 14 Aug 2018 16:35

Re: RICETTARIO DEL BRUTTO VERO

Post by rossoneroforever » 30 Sep 2018 18:53

Stafilococco wrote:
30 Sep 2018 18:28
Sono una delusione risorto, ora sto facendo una dieta a base di kinder cereali e cioccolata varia + coca cola e succhi di frutta, creperò lo stesso di diabete tra poco, però sicuramente non diventerò un toro, mi servono quelle poche endorfine che produce il mio cervello in risposta a questi cibi per tenermi in vita...
Ma quanto è buona la coca cola? E' un invenzione demoniaca.

Annibal
Principe dei retrusi
Reactions:
Posts: 2257
Joined: 16 Aug 2018 10:40

Re: RICETTARIO DEL BRUTTO VERO

Post by Annibal » 30 Sep 2018 18:58

IL MAIALETTO ALLO SPIEDO : " La cottura tradizionale sarda è in verticale, con uno spiedo in legno: è sbagliatissimo cucinare il maialetto in modo orizzontale perché la carne perde i liquidi e di conseguenza perde tutto il suo gusto. Una volta posto lo spiedo in posizione verticale e messo a contatto con il calore il maiale inizia a perdere i liquidi, a quel punto si gira dall’alto verso il basso: questa operazione permette di non disperderne i sapori. La maggior parte della cottura avviene dalla parte delle costole: una volta che la calura arriva alla cotenna dal lato delle costole e si stacca dalla carne bisogna girarlo. Nell’ultima mezz’ora di cottura la cotenna cambia colore e diventa croccante.

.

Stafilococco
Principe dei retrusi
Reactions:
Posts: 2896
Joined: 14 Aug 2018 13:49

Re: RICETTARIO DEL BRUTTO VERO

Post by Stafilococco » 30 Sep 2018 19:01

rossoneroforever wrote:
30 Sep 2018 18:53
Stafilococco wrote:
30 Sep 2018 18:28
Sono una delusione risorto, ora sto facendo una dieta a base di kinder cereali e cioccolata varia + coca cola e succhi di frutta, creperò lo stesso di diabete tra poco, però sicuramente non diventerò un toro, mi servono quelle poche endorfine che produce il mio cervello in risposta a questi cibi per tenermi in vita...
Ma quanto è buona la coca cola? E' un invenzione demoniaca.
Io praticamente non bevo mai acqua.... solo coca cola e succhi di frutta, chissà quando schiatterò, in questi giorni mi sento come un eroinomane ossessivo compulsivo, non capita quando mangio sano, però quando mangio sano mi sento molto più infelice.

rossoneroforever
Ragazzo deluso dal minoxidil
Reactions:
Posts: 7991
Joined: 14 Aug 2018 16:35

Re: RICETTARIO DEL BRUTTO VERO

Post by rossoneroforever » 30 Sep 2018 19:02

Annibal wrote:
30 Sep 2018 18:58
IL MAIALETTO ALLO SPIEDO : " La cottura tradizionale sarda è in verticale, con uno spiedo in legno: è sbagliatissimo cucinare il maialetto in modo orizzontale perché la carne perde i liquidi e di conseguenza perde tutto il suo gusto. Una volta posto lo spiedo in posizione verticale e messo a contatto con il calore il maiale inizia a perdere i liquidi, a quel punto si gira dall’alto verso il basso: questa operazione permette di non disperderne i sapori. La maggior parte della cottura avviene dalla parte delle costole: una volta che la calura arriva alla cotenna dal lato delle costole e si stacca dalla carne bisogna girarlo. Nell’ultima mezz’ora di cottura la cotenna cambia colore e diventa croccante.

.
E' il famoso porceddu?

Annibal
Principe dei retrusi
Reactions:
Posts: 2257
Joined: 16 Aug 2018 10:40

Re: RICETTARIO DEL BRUTTO VERO

Post by Annibal » 30 Sep 2018 19:04

Proprio lui.. (cit.)..

User avatar
Varg
Amante dei viaggi in Svizzera con Marco
Reactions:
Posts: 6345
Joined: 17 Aug 2018 13:26

Re: RICETTARIO DEL BRUTTO VERO

Post by Varg » 30 Sep 2018 19:05

Un sogno mangiare il porceddu sardo
«Kinder, Küche, Kirche» (proverbio tedesco)

«Gli ebrei ci hanno sottratto la donna con le loro formule sulla democrazia sessuale. Noi, i giovani, dobbiamo metterci in marcia per uccidere il drago e poter riconquistare nuovamente la cosa più sacra al mondo: la donna come vergine e ancella» Gottfried Feder

Post Reply