Risvolti familiari del patriarcato

Sezione per parlare delle nostre esperienze da uomini sotto la media estetica, e ricevere consigli e conforto
User avatar
Damned
Amante dei viaggi in Svizzera con Marco
Reactions:
Posts: 6407
Joined: 14 Aug 2018 21:09

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by Damned » 19 May 2020 18:03

rossoneroforever wrote:
19 May 2020 17:47
E spesso lo si fa per egoismo personale,per godersi gli anni in cui tu sei felice con il bambino piccolo.
Una goduria non dormire per un anno e poi per altri 10 anni non poter fare un passo senza il bambino che ha fame, ha sete, deve andare in bagno, deve andare a svuola, deve andare dall'amico, vuole questo, vuole quello, frigna, ecc. Il mio capo ha due figli alle elementari e mi dice che si sveglia alle 5 per andare a correre perché da quando ha figli è l'unico modo che ha per ritagliarsi mezzora per fare un po' di sport.
Hate keeps a man alive; it gives him strength.

User avatar
Rujo
Acquirente entusiasta di fiale di Cesare Ragazzi
Reactions:
Posts: 720
Joined: 28 Aug 2018 13:58

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by Rujo » 19 May 2020 18:06

nichilisti.red

User avatar
Damned
Amante dei viaggi in Svizzera con Marco
Reactions:
Posts: 6407
Joined: 14 Aug 2018 21:09

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by Damned » 19 May 2020 18:07

Che poi fino a un certo punto credo sia normale per motivi biologici non volere il ruolo "moderno" di padre, ossia praticamente un doppione della madre. Teoricamente alla casa e ai figli dovrebbe badare prima di tutto la madre. Non a caso appena è arrivata la parità di genere la natalità è crollata.
Hate keeps a man alive; it gives him strength.

User avatar
Pisquano Barzotto
Via col mento
Reactions:
Posts: 1347
Joined: 05 Jul 2019 20:26

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by Pisquano Barzotto » 19 May 2020 18:10

I figli si fanno perché ci si vuole godere la loro crescita e passare tempo con loro, scegliendo razionalmente di mettere il resto da parte. Anche il desiderio di istruire qualcuno e tramandargli tutte le nostre idee.
Senza questi desideri diventa molto pesante.
Poi sicuramente come esiste per le donne anche per gli uomini esiste una tendenza piú o meno forte a fare il padre, come dice Damned infatti é un ruolo un po'innaturale.

Insomma devi avere il desiderio di dare molto al figlio senza fare calcoli assurdi sul futuro.
Buttati sulle negre amico brutto.

rossoneroforever
Tristo mietitore di saw palmetto
Reactions:
Posts: 8137
Joined: 14 Aug 2018 16:35

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by rossoneroforever » 19 May 2020 18:14

Damned wrote:
19 May 2020 18:03
rossoneroforever wrote:
19 May 2020 17:47
E spesso lo si fa per egoismo personale,per godersi gli anni in cui tu sei felice con il bambino piccolo.
Una goduria non dormire per un anno e poi per altri 10 anni non poter fare un passo senza il bambino che ha fame, ha sete, deve andare in bagno, deve andare a svuola, deve andare dall'amico, vuole questo, vuole quello, frigna, ecc. Il mio capo ha due figli alle elementari e mi dice che si sveglia alle 5 per andare a correre perché da quando ha figli è l'unico modo che ha per ritagliarsi mezzora per fare un po' di sport.
Scusa eh,c'è gente che va in depressione perchè non ne può avere,e finisce per adottarli. I discorsi del tuo capo mi sembrano un po' i classici discorsi che si fanno in pubblico. Pure a me elogiano "fai bene a non sposarti", "tu sì che hai capito tutto" e cose simili. E in effetti la convivenza prevede delle gran rotture di coglioni. Solo che chi rimane solo(e non per scelta) sta 100 volte peggio.
Last edited by rossoneroforever on 19 May 2020 23:40, edited 1 time in total.

User avatar
Damned
Amante dei viaggi in Svizzera con Marco
Reactions:
Posts: 6407
Joined: 14 Aug 2018 21:09

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by Damned » 19 May 2020 18:30

rossoneroforever wrote:
19 May 2020 18:14
Scusa eh,c'è gente che va in depressione perchè non ne può avere,e finisce per adottarli.
Ma perchè quello di volere figli è un istinto selezionato dall'evoluzione, non un calcolo o una ricerca di un qualcosa di piacevole. Se uno si mette a fare calcoli strani vuol dire che quell'istinto non ce l'ha (perchè è nato senza o perchè non si è sviluppato ad esempio causa incellismo). Poi come ho detto, in parte credo sia "naturale" per l'uomo non volere tutte le limitazioni che crescere dei figli "alla pari" comporta. Penso che in natura sarebbero compiti che spettano alla femmina. La donna femminista che non vuole figli perchè deve fare carriera o deve viaggiare invece la vedo già più "difettosa".
Hate keeps a man alive; it gives him strength.

rossoneroforever
Tristo mietitore di saw palmetto
Reactions:
Posts: 8137
Joined: 14 Aug 2018 16:35

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by rossoneroforever » 19 May 2020 18:38

Damned wrote:
19 May 2020 18:30
rossoneroforever wrote:
19 May 2020 18:14
Scusa eh,c'è gente che va in depressione perchè non ne può avere,e finisce per adottarli.
Ma perchè quello di volere figli è un istinto selezionato dall'evoluzione, non un calcolo. Se uno si mette a fare calcoli strani vuol dire che quell'istinto non ce l'ha (perchè è nato senza o perchè non si è sviluppato ad esempio causa incellismo). Poi come ho detto, in parte credo sia "naturale" per l'uomo non volere tutte le limitazioni che crescere dei figli "alla pari" comporta. Penso che in natura sarebbero compiti che spettano alla femmina. La donna femminista che non vuole figli perchè deve fare carriera o deve viaggiare invece la vedo già più "difettosa".
Ma infatti è di questo che stiamo parlando.
E secondo me sbagli quando parli del 800. Non c'entra che molti figli morivano piccoli,la vita era quella del borgo dove tutti si sposavano,figliavano e lavoravano come muli,senza istruzione. Certe domande probabilmente manco se le ponevano.
E pur essendo una vita materialmente miserabile,psicologicamente la persona mediocre senza qualità,rischiava di stare meglio che ora.

Oggi è normale pensare a quello che si fa,e penso che fare figli sia la più grossa responsabilità che ci si possa prendere.
Paradossalmente,dato che chiunque nasce è destinato a morire,potremmo dire che si compie un omicidio.
Last edited by rossoneroforever on 19 May 2020 18:38, edited 1 time in total.

Nena
Ragazzo deluso dal minoxidil
Reactions:
Posts: 7779
Joined: 14 Aug 2018 14:07
Location: Ano di Daniela

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by Nena » 19 May 2020 18:38

Penso che fare un figlio e fare sacrifici per crescerlo sia una cosa che alla fine fa piacere alla maggior parte della gente e tuttosommato viene fatto volentieri, peró deve esserci la giusta testa per tutto questo, una testa matura.

Arrivi a una condizione cosi cosi quando hai vissuto tanto, hai percorso tutte le tappe e cerchi nuovi stimoli in un figlio, è un percorso naturale.
Ma se sei fermo alla prima tappa come cazzo fai a voler figli e sopratutto a goderteli, sarebbero sempre e solo frustazione.

(Parlo di persone un minimo razionali, cè anche pieno di gente che fa un figlio a cazzissimo e non sanno neanche cosa hanno fatto )
Conta solo la gatto genetica con la faccia larga e naso corto

ALTRI 55 ANNI SENZA GATTO GENETICA, AVANTI CON CORAGGIO

User avatar
Damned
Amante dei viaggi in Svizzera con Marco
Reactions:
Posts: 6407
Joined: 14 Aug 2018 21:09

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by Damned » 19 May 2020 18:58

rossoneroforever wrote:
19 May 2020 18:38
Damned wrote:
19 May 2020 18:30


Ma perchè quello di volere figli è un istinto selezionato dall'evoluzione, non un calcolo. Se uno si mette a fare calcoli strani vuol dire che quell'istinto non ce l'ha (perchè è nato senza o perchè non si è sviluppato ad esempio causa incellismo). Poi come ho detto, in parte credo sia "naturale" per l'uomo non volere tutte le limitazioni che crescere dei figli "alla pari" comporta. Penso che in natura sarebbero compiti che spettano alla femmina. La donna femminista che non vuole figli perchè deve fare carriera o deve viaggiare invece la vedo già più "difettosa".
Ma infatti è di questo che stiamo parlando.
Bhe no, tu dici che uno fa figli per aumentare la qualità della propria vita. Io invece credo che chi li fa diminuisce la qualità della propria vita (tranne che da vecchio quando ti serve qualcuno che badi a te, ma credo che nessuno faccia figli pensando a sè stesso 40 anni nel futuro), ma senta comunque il bisogno di farlo perchè spinto da un istinto selezionato dall'evoluzione.
Hate keeps a man alive; it gives him strength.

User avatar
Tarassaco
Ingegnere del riporto
Reactions:
Posts: 10587
Joined: 15 Aug 2018 21:50

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by Tarassaco » 19 May 2020 23:10

Damned wrote:
19 May 2020 18:03
rossoneroforever wrote:
19 May 2020 17:47
E spesso lo si fa per egoismo personale,per godersi gli anni in cui tu sei felice con il bambino piccolo.
Una goduria non dormire per un anno e poi per altri 10 anni non poter fare un passo senza il bambino che ha fame, ha sete, deve andare in bagno, deve andare a svuola, deve andare dall'amico, vuole questo, vuole quello, frigna, ecc. Il mio capo ha due figli alle elementari e mi dice che si sveglia alle 5 per andare a correre perché da quando ha figli è l'unico modo che ha per ritagliarsi mezzora per fare un po' di sport.
Io ho l'ufficio del mio capo di fianco al mio e sento spesso le sue beghe familiari, tra l'altro la sua è una famiglia più "impegnativa" rispetto alla mia, io venivo un po' abbandonato a me stesso (ad esclusione delle cose fondamentali) lui ogni 2 giorni è lì che deve consolare la figlia e discutere con la moglie perché ha preso solo 6 nell'interrogazione. Un incubo vero, e se già tua moglie non era il massimo con cui relazionarti prima con un figlio aggiungi un nuovo livello di scazzi.
Nena wrote: crudo arrivare a 27 anni a fare ancora le uscite al pub uguali da 15 anni a questa parte col gruppetto di amici sfigati del cazzo dove nessuno ha mai vissuto, meglio spararsi forse.

User avatar
Tarassaco
Ingegnere del riporto
Reactions:
Posts: 10587
Joined: 15 Aug 2018 21:50

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by Tarassaco » 19 May 2020 23:18

Poi un conto è crescere figli Damned style o Tarassaco style, un conto è crescerà figli secondo lo schema "moderno" dove riconosci loro il quadruplo dei bisogni e ti intrometti tantissimo nella loro vita, sento spesso i miei colleghi con figli in età adolescenziale o poco più grandi e sembrano racconti distopici.
Nena wrote: crudo arrivare a 27 anni a fare ancora le uscite al pub uguali da 15 anni a questa parte col gruppetto di amici sfigati del cazzo dove nessuno ha mai vissuto, meglio spararsi forse.

User avatar
Pisquano Barzotto
Via col mento
Reactions:
Posts: 1347
Joined: 05 Jul 2019 20:26

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by Pisquano Barzotto » 19 May 2020 23:37

Fate figli solo se avete voglia di dedicargli tempo piú che soldi o altre tarassacate.
Un mese fa ho visto in tv un montaggio di video di vita reale, c'era questa mamma in macchina con il figlio che stava per avere un'interrogazione. Lo supportava, consigliava e spronava. Prima che scendesse lo baciava pure per rassicurarlo. Nella stessa classe immagino altri con i genitori totalmente ignari che quel giorno c'era l'interrogazione. Queste cose fanno la differenza, ti danno tranquillitá emotiva, fiducia e serenitá.
Non bisogna esagerare peró se si vogliono figli di successo bisogna appoggiarli attivamente per almeno 20 anni.
Buttati sulle negre amico brutto.

rossoneroforever
Tristo mietitore di saw palmetto
Reactions:
Posts: 8137
Joined: 14 Aug 2018 16:35

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by rossoneroforever » 19 May 2020 23:39

Pisquano Barzotto wrote:
19 May 2020 23:37
Fate figli solo se avete voglia di dedicargli tempo piú che soldi o altre tarassacate.
Un mese fa ho visto in tv un montaggio di video di vita reale, c'era questa mamma in macchina con il figlio che stava per avere un'interrogazione. Lo supportava, consigliava e spronava. Prima che scendesse lo baciava pure per rassicurarlo. Nella stessa classe immagino altri con i genitori totalmente ignari che quel giorno c'era l'interrogazione. Queste cose fanno la differenza, ti danno tranquillitá emotiva, fiducia e serenitá.
Non bisogna esagerare peró se si vogliono figli di successo bisogna appoggiarli attivamente per almeno 20 anni.
Bisogna appoggiarli sempre,ovviamente con modi diversi a seconda dell'età.

User avatar
Tarassaco
Ingegnere del riporto
Reactions:
Posts: 10587
Joined: 15 Aug 2018 21:50

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by Tarassaco » 19 May 2020 23:42

Pisquano Barzotto wrote:
19 May 2020 23:37
Fate figli solo se avete voglia di dedicargli tempo piú che soldi o altre tarassacate.
Un mese fa ho visto in tv un montaggio di video di vita reale, c'era questa mamma in macchina con il figlio che stava per avere un'interrogazione. Lo supportava, consigliava e spronava. Prima che scendesse lo baciava pure per rassicurarlo. Nella stessa classe immagino altri con i genitori totalmente ignari che quel giorno c'era l'interrogazione. Queste cose fanno la differenza, ti danno tranquillitá emotiva, fiducia e serenitá.
Non bisogna esagerare peró se si vogliono figli di successo bisogna appoggiarli attivamente per almeno 20 anni.
Tutto fa brodo, come dicevo anche qualche pagina fa difficile trovare genitori che ti supportano dal punto di vista emotivo ecc e poi non ti danno la paghetta, non ti comprano il motorino ecc.

I genitori che danno solo soldi e zero affetto perché sono in giro per il mondo è una cosa da 1 su 1 milione che vedi giusto nei film.
Nena wrote: crudo arrivare a 27 anni a fare ancora le uscite al pub uguali da 15 anni a questa parte col gruppetto di amici sfigati del cazzo dove nessuno ha mai vissuto, meglio spararsi forse.

User avatar
johnny-red
Esperimento fallito di Mike Mew
Reactions:
Posts: 5219
Joined: 18 Aug 2018 14:54

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by johnny-red » 19 May 2020 23:47

fare figli oggigiorno è perlopiù una condanna, se li fai in giovane età ti bruci perché dopo non puoi fare quasi più un cazzo, conosco gente che da quando è sposata con figli non esce manco più la sera, per non parlare del fatto che le donne non badano più alla casa e pretendono che il maritino cambi i pannolini e le aiuti, aveva un senso ai tempi del patriarcato quando le donne erano schiave e badavano alla prole mentre tu eri al bar con gli amici

rossoneroforever
Tristo mietitore di saw palmetto
Reactions:
Posts: 8137
Joined: 14 Aug 2018 16:35

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by rossoneroforever » 19 May 2020 23:48

Tarassaco wrote:
19 May 2020 23:42
Pisquano Barzotto wrote:
19 May 2020 23:37
Fate figli solo se avete voglia di dedicargli tempo piú che soldi o altre tarassacate.
Un mese fa ho visto in tv un montaggio di video di vita reale, c'era questa mamma in macchina con il figlio che stava per avere un'interrogazione. Lo supportava, consigliava e spronava. Prima che scendesse lo baciava pure per rassicurarlo. Nella stessa classe immagino altri con i genitori totalmente ignari che quel giorno c'era l'interrogazione. Queste cose fanno la differenza, ti danno tranquillitá emotiva, fiducia e serenitá.
Non bisogna esagerare peró se si vogliono figli di successo bisogna appoggiarli attivamente per almeno 20 anni.
Tutto fa brodo, come dicevo anche qualche pagina fa difficile trovare genitori che ti supportano dal punto di vista emotivo ecc e poi non ti danno la paghetta, non ti comprano il motorino ecc.

I genitori che danno solo soldi e zero affetto perché sono in giro per il mondo è una cosa da 1 su 1 milione che vedi giusto nei film.
E' pieno di genitori (almeno ai miei tempi)che danno soldi nella media ma non esistono dal punto di vista emotivo.
Ci sono anche genitori che sono severi, negando alcuni beni materiali, ma sono presentissimi dal punto di vista emotivo. Non la vedo così lineare come te,ho visto gran parte delle combinazioni possibili.

User avatar
Mavenes
Principe dei retrusi
Reactions:
Posts: 2520
Joined: 14 Aug 2018 13:39

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by Mavenes » 19 May 2020 23:49

Damned wrote:
19 May 2020 18:03
Il mio capo ha due figli alle elementari e mi dice che si sveglia alle 5 per andare a correre perché da quando ha figli è l'unico modo che ha per ritagliarsi mezzora per fare un po' di sport.
Problemi da belli.

User avatar
Mocio-Man
Ragazzo deluso da Brotzu
Reactions:
Posts: 3731
Joined: 14 Aug 2018 14:02
Location: accasciato in cameretta

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by Mocio-Man » 20 May 2020 02:59

Crudo rossonero sempre più vicino ai patriarcali.

Io questo problema non lo sento minimamente, e a 36 anni escluderei che sia perché troppo giovane, ormai è chiaro che sono proprio uno senza la minima vocazione familiare/parentale, il mio sogno è vivere da bello alternando fasi di slayeraggio con eventuali ltr rigorosamente NON finalizzate a convivenza/figli. Ma anche da brutto preferisco comunque vivere da solo che farmi una famiglia.

Vivere da solo significa fare il cazzo che ti pare del tuo tempo e dei tuoi spazi, insomma vivere da solo = libertà, famiglia = obblighi, doveri, responsabilità.

I rapporti familiari sono i peggiori di tutti perché si fondano sull'obbligatorietà, a differenza di quelli elettivi (di amicizia, di coppia ecc.) che si basano sulla reciproca volontà e libertà.

La libertà è davvero tutto nella vita, da un certo punto di vista financo superiore alla bellezza, nel senso che la comprende. La bellezza non è altro che una forma di libertà, consentendoti di scegliere il modo in cui vuoi rapportarti con le donne anziché doverti prendere quel che passa il convento. Bellezza = libertà, bruttezza = costrizione.

La famiglia è un cancro e quella allargata lo è ancora di più, io in adolescenza in seguito all'allontanamento di mia madre e ai problemi di salute di mio padre ho vissuto un forte interventismo di ziume e parentume assortito che pretendevano di dettarmi le loro regole, e lo ricordo come un incubo (che si sommava a quello dell'adolescenza da brutto).

Rispetto la fame di legami che molti qui sembrano sentire ma non riesco proprio a capirla, nemmeno pensando alla vecchiaia dato che
1) anche prendendo per buona la premessa che vecchiaia in famiglia > vecchiaia da solo, ha senso diminuire drasticamente la qualità dei propri anni migliori solo per aumentare un po' quella dei peggiori? secondo me no, meglio giovinezza a 100 e vecchiaia a 10 che giovinezza a 50 e vecchiaia a 20
2) inoltre la premessa non mi convince affatto, anzi anche da vecchio credo proprio che preferirei starmene in pace e farmi i cazzi miei che avere attorno familiari scassacoglioni, riguardo alla possibilità di ritrovarsi non autosufficienti e bisognosi di assistenza in quel caso preferirei mille volte l'eutanasia che essere assistito, riguardo al morire da solo e ti trovano quando sei decomposto non vedo il problema, dopo morto mica soffri lol
SARÀ PER UN'ALTRA VITA

User avatar
Tarassaco
Ingegnere del riporto
Reactions:
Posts: 10587
Joined: 15 Aug 2018 21:50

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by Tarassaco » 20 May 2020 03:04

Che poi è blupill pensare che nell'epoca dell'edonismo e dell'egoismo sfrenato e sdoganato i figli ti stiano dietro per accudirti, l'unica è avere tanto cash per poterli "ricattare"
Nena wrote: crudo arrivare a 27 anni a fare ancora le uscite al pub uguali da 15 anni a questa parte col gruppetto di amici sfigati del cazzo dove nessuno ha mai vissuto, meglio spararsi forse.

rossoneroforever
Tristo mietitore di saw palmetto
Reactions:
Posts: 8137
Joined: 14 Aug 2018 16:35

Re: Risvolti familiari del patriarcato

Post by rossoneroforever » 20 May 2020 03:08

Mocio-Man wrote:
20 May 2020 02:59
Crudo rossonero sempre più vicino ai patriarcali.

Questa riflessione sui legami familiari l'ho fatta altre volte,non è cambiato nulla. Avevo parlato anche di azdore e matriarcato in questo ambito se ricordi,perchè i legami tra rami familiari sono portati avanti spesso dalle donne.
Last edited by rossoneroforever on 20 May 2020 03:16, edited 2 times in total.

Post Reply